Per... Per... Per... Walter Valdi (versione orobica maggio 22)

 

A l'ra tch de gnca, la m fai prd ol c    

per conquistala triblt imp

ma prima de spusala a lsif come se f,

dicc: L' mi che ndaghe a t consi del m pap.

L' restt l momnt, p dpo l m' vardt.

L dicc: Non possibile! Te tca lass st!

In ms a tate dne t' catt f prpe chla!

Te pdet mia spusss... L' t sorla! 

Per... per...

t dghel mia a la mama, perch lla s mia gnam.

Per... per...

t dghel mia a la mama, perch lla s mia gnam.

M dpo st discrs m s sentt bgol

passt na quach d, trot n tro artcol

Ah pta, sc-iao, pasiensa,- dicc- mi sposo questa qui.

S ndcc del m pap perch le fghel sa.

L' restt l momnt, p dpo a l m' vardt;

L dicc: Non possibile! Te tca lass st!

Te pdet mia spusala, me dispis, prca sidla,

per p a chla l: l' t sorla!

Per... per...

t dghel mia a la mama, perch lla s mia gnam.

Per... per...

t dghel mia a la mama, perch lla s mia gnam.

Osti, n' cambit vt, ma msa smper a chla!

A nde del m pap: l'ra smper m sorla!

In gir ghe n'ra pi. A l se pi ndo pic ol nas.

Son ndacc de la m mama perch sre f di strass.

La rsta l momnt, la me arda e p la f:

Sta miga l a casstela, desmt de caregn.

A chl che ldis t pader, te gh mia de daga a tr

per via del fatto ch a l' mia l a ss t pap

Per ... per ...

t dghel mia al t pare perch lla s mia gnam.

Per ... per ... t dghel mia al t pare perch lla s mia gnam.

Mater semper certapater nunquam 

TRADUZIONE

Era un pezzo di gnocca, mi ha fatto perdere la testa

per conquistarla, ho dovuto tribolare un po

ma prima di sposarla, sapete come si fa,

ho detto: meglio che vada a prendere consiglio da mio pap.

rimasto l un momento, poi mi ha guardato.

Ha detto: Non possibile! Devi lasciar perdere!

In mezzo a tante donne hai scelto proprio quella!

Non puoi sposarti tua sorella!

Per per tu non dirlo a mamma perch non lo sa ancora.

 

Io dopo questo discorso mi sono sentito un coglione

passato qualche giorno, ho trovato un altro articolo.

Pta - Ho detto Schiavo, pazienza, mi sposo questa qui.

Sono andato da mio padre perch volevo farglielo sapere.

rimasto l un momento, poi mi ha guardato.

Ha detto: Non possibile! Devi lasciar perdere!

Non puoi sposarla, mi dispiace, porca sidla! (secchia)

Per anche quella l: tua sorella.

Per per tu non dirlo a mamma perch non lo sa ancora.

 

Osti, ne ho cambiate otto, ma era sempre la stessa musica!

Andavo da mio pap: era sempre mia sorella.

In giro non ce nerano pi. Non sapevo pi dove sbattere il naso.

Sono andato da mia mamma perch ero fuori dagli stracci.

Rimane l un momento, mi guarda e poi fa:

Non stare l a prendertela, smettila di frignare.

A quello che dice tuo padre, non devi dare retta

Per via del fatto che non lui a essere tuo padre.

Per per tu non dirlo al tuo babbo perch non lo sa ancora.