Marcl

(versi di Gianni Bolis)

Marcello

 

 

L ormai stantt ol tp
de quando ol Lel la tt a t,

e mrle,

n pelenghla si ale,

i pelca rde grate

de a bianca.
L ormai stantt ol tp

de quando do n Cogia

gha chlostara

col sl de pride

compgn de f n csa.

 

Gli na sira

I sa trocc

Dio e Marcl

a ben bicr

e po i na ndcc insma,

questioncc

per va dna crus

che gne

gn lotro

i la port

al mut Calvare.

 

 

ormai stantio il tempo

di quando il Livello era tutto a vite,

e merli

in bilico sulle ali,

piluccavano acerbi grappoli

di uva bianca.

ormai stantio il tempo

di quando gi a Coegia

cera quellosteria

col pavimento di pietre

come l in chiesa.

 

L una sera
si erano incrociati

Dio e Marcello

A berne un bicchiere

E poi se nerano andati assieme,

questionando

per una croce

che n luno

n laltro

volevano portare

al monte Calvario.