Ninanana

Ninnananna

 

Pif, pif, a l pif

bl pup sra z i cc

che la ncc l longa longa

e m te cnte na pansnga.

 

Ltruna, flmegn, smelch

drma, drma bl is-ct

s ch aprf, s ch visna

e te strnze la magnina.

 

Lvusa ol vnt, la ncc l scra

p a la mama la gh pura

la t in brasse ol s s-cet

e la canta abelas.

Ma la f di noi la lna

e la par p a l na cna

tot ol cl l na stelada

la tempesta(drma) l passada.

 

Nif, fica, a l fica

la t mama la sempica

po a l s-cet l dr a nsognss

de f ol mnd l de bombass.

 

Bianch, quit, darznt

list trich per momnt

e lse cra quach ferida

dopo lcr am in salida.

 

Nina nana pupun

rquia, pssa am fal.

Drma, drma anima ma

che l pap l a lostara.

La s cna adss l chla

quando lgha quattr in scarsla

gliura l tta i fiasch de

e po l rnfa- ma lpar- n angel.

 

Pif pif a l pif

p a la gata la fa lf

ol mic limpssa ol fch

l prufessr a lsalta in lcc

l pupun l deentt vcc.

 

Piove, piove, piove

bel pupetto chiudi gli occhi

che la notte lunga lunga

e io ti racconto una favola.

 

Tuona, fulmini, lampi

dormi bel ragazzo

sono presso a te, sono qui vicina

e ti stringo la manina.

 

Urla il vento la notte scura

anche la mamma ha paura

tiene in braccio il suo bambino

e canta pianino pianino.

Ma esce dalle nuvole la luna

e esembra anche lei una cuna

tutto il cielo una stellata

la tempesta (dormi) passata.

 

Neve, fiocca, nevica

tua mamma si appisola

anche il bambino sta sognando

fuori il mondo di bambagia.

 

Bianco, quieto, dargento

sta fermo per un momento

e si cura qualche ferita

dopo corre ancora in salita.

 

Ninna nanna pupetto

stai tranquillo, riposa ancora un pochetto.

Dormi, dormi anima mia

che pap allosteria.

La sua cuna adesso quella

quando ha un quattrino in tasca

allora tetta i fiaschi di vino

e poi ronfa ma pare- un angioletto.

 

Piove, piove, piove

la gatta fa luovo

il micetto accende il fuoco

il professore salta nel letto

il pupetto diventato vecchio.