Sensa palanche di F. Tarenghi

 

 

Rit.

Cipela sura, cipel, cipel

cipela sta

bro, ma snsa palanche

a lisponta negta.

 

Matina e sira compgn de macc

Slaura e ssda per quter ghi

che l miracol se stira incc

no gh persuna che d u consi:

destt ol sul, dinvren frcc

e iss in bolta sdenta cc

 

Rit.

Cipela sura, cipel, cipel ecc.

 

Te p ss bro, de sentimnt

e iga lena de laor

ma miserbel ol t talnt

a l u lsso che f grign.

Bro, in boletta, crdem a m

a l na scagna che gh tri p.

 

Rit.

Cipela sura, cipel, cipel ecc.

 

 

 

 

 

 

Rit.

Prendila sopra, prendilo, prendilo

prendila sotto

bravo, ma senza denari

non spunta nulla.

 

Mattina e sera come matti

si lavora e si suda per quattro soldi

che un miracolo se si tira avanti

non c nessuno che ti dia un consiglio:

destate il sole, dinverno il freddo

e cos in bolletta si invecchia

 

Rit.

Prendila sopra, prendilo, prendilo ecc.

 

Puoi essere bravo, ragionevole

e avere voglia di lavorare

ma miserabile il tuo talento

un lusso che fa ridere.

Bravo, in bolletta, credimi

[il tuo talento] una sedia con tre gambe

 

Rit.

Prendila sopra, prendilo, prendilo ecc.