Ol Piro

 

 

L' dedicada a t chsta cans

Gardoni Piero: chl de l'Atalanta;

a t' lt b, come s'ghe l b ai campi

in chla et che 'l fuball a l' te incanta...

E m'se regrda am, (e l' v ol mag...)

contra ol Vicensa, ol goal che t' imbocit,

ol stadio l' ra in p per l'emossi:

 "Piero sei grande!", in coro tcc i ust...

Ma la partida  pi dra

a l' cntra la ta...

quando l' se smrsa ol calr

de chi chi te esalta:

te depert, ol t dulr

che l' snsa speransa

e stadio l' t e l' grant

compgn d'na stansa...

L' indcc a fnd ol t cr

sta ol ps di pensr

e t' sirct de neg

tcc i t dispiassr;

dopo  S.Piero a l' t' st

l' ciamt:" O Gard,

dai Piero!

v s ch in cl a scoldss

che p m'zga al bal..."

e in pi a l' t' dcc sta us:

" prima f ol sgn,

f ol slet sgn de la crus...".

 

 

dedicata a te questa canzone

Gardoni Pietro, quello dell'Atalanta:

ti ho voluto bene come si amano i campioni

all'et in cui il calcio ti incanta... 

E ricordiamo tutti con commozione

contro il Vicenza il goal che hai azzeccato

lo stadio era in piedi per l'emozione:

"Piero sei grande!" in coro, tutti hanno urlato... 

Ma la partita pi dura

contro la vita

quando si spegne il calore

di chi ti esalta:

tu da solo con il tuo dolore

senza speranza

e lo stadio vuoto

ed grande quanto una stanza...

affondato il tuo cuore

sotto il peso dei pensieri

hai cercato di annegare

tutti i tuoi dispiaceri;

dopo S. Pietro ti ha visto, ha chiamato:

"Ehi Gardoni,

dai Piero!

vieni quass in cielo a scaldarti

che poi giochiamo a pallone";

ed ha aggiunto sotto voce:

"prima fatti il segno

il solito segno di croce...".