OL M NEDL

Il mio Natale

 

Me se regrde b i pic in di m

in chla csa lstra per Nedl:

granda, ma snsa di tre qualit

de s-ct la me paria na catedrl.

La ragia s laltr part a fsta

i prcc in di pivii dr e darznt

i cereghcc che a lrden del sagrsta

i spand ol fm romtech de lincns.

Per quate emossi quando i cantr

coi melodie pi dlse i me nina:

me imagine z grant l in mss a lur

e per incnt ol frcc a ldelegua.

E mrespira lamr per ol Bamb

a l passa i agn e lcrss la nostalga

per quando msa pi intrch e pi poer

ma i ns pas a i ra

compgn dna fama

E dopo sl segrt, fint la messa

coi sgrsoi ndss, per col cr in pas

me la toca delb la contentssa

lont sente ol baghta lments.

In c m bta l zrnech sura fch

e intt che liscrica coi s rami

ds gloria bisogna di s n zencc

per f sug i estine e i panisi

I panisi bagncc de chl Bamb

che am po astan a lf la gran marva

de riturn ch in tra a fm cap

che tcc a ms fradi

che l mnd l na fama

 

 

 

Mi ricordo bene le fitte nelle mani

in quella chiesa lustra per Natale:

grande, ma senza altre qualit

da ragazzo mi sembrava una cattedrale.

La raggiera sullaltare parato a festa

i preti nei piviali doro e dargento

i chierichetti che al comando del sacrestano

spandono il fumo odoroso dellincenso.

Per quante emozioni quando i cantori

con le melodie pi dolci ci cullavano:

mi immaginavo gi grande in mezzo a loro

e per incanto il freddo si scioglieva.

Respiravamo lamore per il Bambino

passano gli anni e cresce la nostalgia

per quando eravamo pi ingenui e poveri

ma i nostri paesi erano

come una famiglia

E dopo sul sagrato, finita la messa

con i brividi addosso, ma col cuore in pace

la toccavamo per davvero la contentezza

lontano sentivo la cornamusa lamentarsi.

In casa buttavamo il ginepro sul fuoco

e mentre scricchiolava con i suoi ramoscelli

dieci gloria bisognava recitare in ginocchio

per far asciugare vestitini e pannicelli

I pannicelli bagnati di quel Bambino

che anche questanno fa la grande meraviglia

di ritornare sulla terra per farci capire

che tutti siamo fratelli

che il mondo una famiglia