Dt in de Mrla

gh na barchta

ndm Enrichta

ndm a rem;

sura ste aque

de la Zizila

te dar scla

per fla nd.

Sura la Mrla

ndm a rem.

L binch la lna

e i panisi

chi t g bi

i me f trem:

st ferma in barca

o s la sponda

varda che nonda

me f neg

Sntet di scsse

bla Enrichta

l la barchta

che vl fond

stremsset miga

che l negta

biv na gta

de sto mistr.

Se l manca ol mar

p a la lagna

gh l la lna

dr dla sit;

gire s i aque

del Sanguan

che l t Giop

a l te spuser.

Sura la Morla

ndm a rem

(Dentro la Morla / c una barchetta / andiamo Enrichetta / andiamo a remare; / sopra queste acque della Diziola / ti dar scuola per farla andare / sura la Morla andiamo a remare. / bianca la luna / e i pannicelli / quei tuoi occhi belli / mi fanno tremare: / sta ferma in barca / o sulla sponda / guarda che unonda / mi fa annegare / Senti delle scosse / bella Enrichetta / la barchetta / che vuole affondare / non spaventarti che non niente / bevi un goccio / di anisetta. Se manca il mare / e la laguna / c la luna dietro Citt Alta; / giuro sulle acque del Sanguan / che il tuo Gioppino ti sposer. / Sopra la Morla andiamo a remare).