LA PATTI

 

 

 

Per ltem a ve cante sta cans...

per f dr 'l pensr d'na cagnina,

per regordm de tate situassi

ligade a la s cua de bastardina.

L' desmett, poarta, de bur:

me l' sotrada marted 'n giard

A l'ra t agn che la gira la c

tratada come c de imperadr;

per, ve dighe tta la erit,

m'ghe fa i pntre per no 'nd 'n calr,

adma in chsto m'la trata de c:

per mia fss impien la c de c.

Ma l'n' facc a listss di sgagna-ss:

come la mder tbi a quter p;

quarcicc de pl a ms tra 'l bind e 'l rss...

per me prme de parl de l:

l' na cans che scre per necrologio,

l' gista che ghe faghe bl elogio.

E che buride, che scrse che la fa...

p la gh'ra carter prpe bl;

l' mai parlt, per la me varda

come se la fdss m fradl:

lassmel d, la da p a l'impressi

de ragion pi tant del s padr.

E l's che i pnsa tcc che 'n Parads

i f 'nd dt adma di cristi...

per, pitst che tace barlafs,

rss che quando re 'n del mnd de l,

me egnss incontra, estida de angel:

la Patti, insma tcc i s cagn.

 

 

Da ultimo vi canto questa canzone...

per far durare il pensiero d'una cagnetta,

per ricordarmi di tante situazioni

legate alla sua coda di bastardina.

Ha smesso poveretta di abbaiare:

l'abbiamo sotterrata marted in giardino.

Erano otto anni che s'aggirava per la casa

trattata come il cane d'un imperatore;

per, vi dico tutta la verit,

le facevamo le punture perch non andasse in calore;

soltanto in questo la trattavamo da cane:

per non farci riempire la casa di cani

[con gioco di parole tra cane e casa che in bg.sco si dicono allo stesso modo]

Ma ne ha fatti lo stesso di mordi-ossa:

come la mamma tubi a quattro zampe;

coperti di pelo a met tra il biondo e il rosso

per mi sta a cuore parlare di lei:

una canzone che scrivo per necrologio,

giusto che le faccia un bell'elogio.

E che abbaiate, che corse faceva...

e poi aveva un carattere proprio bello;

non ha mai parlato, per mi guardava

come se fosse un mio fratello:

lasciatemelo dire! dava l'impressione

di ragionare pi del suo padrone.

E so che tutti pensano che in Paradiso

ci fanno entrare solo i cristiani...

per, piuttosto di tanti sciocchi,

vorrei che quando arrivo nell'altro mondo,

mi venisse incontro, vestita da angioletto:

la Patti, insieme a tutti i suoi cagnolini.